COSA CI SALVA DA UN TERREMOTO? In cammino nelle Terre Mutate, in cerca di una risposta

(1 recensione del cliente)

12,00 IVA

COSA CI SALVA DA UN TERREMOTO? in cammino nelle Terre Mutate, in cerca di una risposta

Il secondo libro della collana ‘Deviazioni’. Una collana ‘fuori rotta’. Un percorso di ricerca, interrogativi, dubbi.

Il percorso di Alberto Abbà è una ‘deviazione’, una variante dei sentieri più battuti e patinati delle riviste. Eventi tragici, quelli che dal 2009 al 2017 hanno segnato il centro Italia, modificandone la storia, il territorio, la vita della sua gente. “Deviando” dalla stesura di una guida tradizionale Alberto ci racconta, con l’umiltà che lo contraddistingue, il viaggio a piedi da Fabriano a L’Aquila inciampando in cicatrici e fiori di rinascita…

‘Cosa ci salva da un terremoto? Tutti hanno un seme, conficcato chissà dove nel proprio corpo, per rialzarsi e continuare a sognare…

”A chi non sogna perchè non sa cosa si perde”

€ 12,00  – pagine 160

ISBN 9788888450933

 

 

Disponibile

1 recensione per COSA CI SALVA DA UN TERREMOTO? In cammino nelle Terre Mutate, in cerca di una risposta

  1. Cinzia Pettini

    Alberto è sicuramente una persona di una bontà e sensibilità oggi purtroppo sempre più rara, e questo traspare tra le righe di ogni pagina di questo splendido volumetto. Ho apprezzato prima di tutto la sua capacità di trasformare un cammino in una profonda esperienza di conoscenza umana. Alberto attraversa territori e incontra persone devastate dal terremoto sempre con profondo rispetto, affrontando tematiche importanti oserei dire in punta di piedi. Con la stessa leggerezza poi ci porta a riflettere, come fosse l’altra parte dello specchio, sui terremoti dell’anima che ognuno prima o poi si trova ad affrontare nella vita. Un libro commovente, poetico, che da anche però una iniezione di fiducia e di coraggio e che consiglierei a tutti. I camminatori ne guadagneranno una gran voglia di percorrere i suoi stessi sentieri, tutti gli altri tanti spunti di riflessione. Non da ultimo Alberto scrive bene:sa con poche parole trasmettere l’emozione di un luogo, un immagine, un ricordo, il piacere di una birra bevuta dopo una giornata di cammino, l’empatia di un incontro…. e alla fine del libro sembra di conoscere lui, ie persone che ha incontrato e un po’ di più anche noi stessi.

    • Team Il Lupo

      Grazie!!

Aggiungi una recensione

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *